Borse di studio “Rudi De Gasperin”

10 Giu 2021

PUBBLICAZIONE VINCITORI ANNO 2021

La Commissione, preso atto che sono pervenute domande a ridosso del 16, pur inviate nei tempi indicati, ha ritenuto opportuno verificare che tutte le domande spedite dai candidati fossero arrivate a destinazione. Ciò ha causato il ritardo nella pubblicazione dei risultati. Esaminate le domande e fatti i necessari approfondimenti risultano vincitori i candidati:

  • BORTOLAS DANIELE
  • CAMPANINI FRANCESCO
  • BARNABO’ EDOARDO

La Commissione decide inoltre di erogare una quarta borsa di studio alla candidata Anna De Bona, iscritta a corso di laurea della classe L 13, non prevista dal bando, ma che a giudizio della Commissione ha valore formativo più ampio e completo della classe L32 indicata nel bando e quindi pienamente rientrante nei requisiti.


Rudy De Gasperin è mancato nel 2020, vinto da Covid – 19. Con i suoi 59 anni fu a lungo la vittima più giovane della provincia. Il titolare della Digiclima di Sedico era uno dei soci più attivi del Rotary club Belluno, e a luglio di quest’anno avrebbe dovuto reggerne la presidenza annuale.

Per ricordarlo, e soprattutto omaggiare il suo grande impegno a favore dei più giovani e alla loro formazione, il Rotary Club Belluno ha deciso di istituire un bando per la concessione di 3 borse di studio triennali per altrettanti studenti bellunesi che intraprendano il percorso universitario. Un impegno globale di 18mila euro.

Le borse di studio (del valore di 6.000 euro l’una per l’intero triennio di studi) sono a favore di altrettanti studenti bisognosi e meritevoli residenti nella provincia di Belluno, che si iscriveranno a corsi di laurea triennali in qualsiasi università italiana nelle discipline di area tecnico – scientifica.  

Potranno partecipare al bando i giovani con meno di 25 anni e un Isee inferiore ai 45mila euro, iscritti al primo anno di università e che abbiano ottenuto un voto di maturità uguale a superiore a 90/100. C’è tempo fino al 1 ottobre 2022 per presentare la domanda.

Una commissione valuterà i profili più meritevoli che otterranno i primi 2.000 euro già al momento dell’immatricolazione. Poi le altre erogazioni scatteranno al conseguimento di specifici obiettivi».